Il nulla al potere

luglio 10, 2014

quadro-vuoto_21134120

Che le riforme istituzionali tenacemente volute dal governo siano pessime lo spiegano altri meglio di me; basta scorrere gli interventi sul sito di Libertà e Giustizia.

Quello che desta sconcerto è l’assoluta inerzia del governo su quelli che dovrebbero essere i campi del suo intervento: defiscalizzazione del lavoro produttivo, stimolo all’occupazione, giustizia e lotta alla criminalità, istruzione pubblica, sburocratizzazione. Su questi temi, zero.

Ed i renziani sembrano non vedere che stanno dilapidando tutto il credito che è caduto loro miracolosamente addosso in una battaglia politico-correntizia che rischia di risolversi in nulla. Perchè è lecito dubitare che anche una sola delle loro orribili e pastrocchiate riforme veda la luce (Berlusconi in questa materia non è mai stato di parola), mentre è certo che l’azione riformatrice, laddove servirebbe, è ferma.

Si continua a sprecare tempo, a vanificare speranze, a deludere aspettative, a rinviare in non rinviabile.

 

Annunci