Uffa

agosto 1, 2013

Non sono “pasticci fiscali” come scrive Serra o “vicende personali” come dice Laura orapronobis Boldrini. Nella sentenza Mediaset (quella azienda per cui si parla da decenni di conflitto di interessi, di partito azienda, di stravolgimento dell’informazione televisiva (e non), di svilimento della figura femminile e via dicendo) è scritto che il core business delle imprese berlusconiane era (e forse è tuttora) la frode fiscale. Ed è scritto che il core business del partito berlusconiano era la produzione di leggi finalizzate a coprire la suddetta frode fiscale ed i reati connessi (falso in bilancio, appropriazione indebita, corruzione in atti giudiziari eccetera). Questo è scritto in quelle cento (primo grado) e centonovanta (secondo grado) pagine.

Non è il processo Ruby, non facciamo confusione.