Tagliamo i costi della politica

taglio

La rivista MicroMega rispolvera la legge n. 361/57 chiedendo che la Giunta per le elezioni della Camera dichiari ineleggibile Silvio Berlusconi.

Bene. Supponiamo che ciò avvenga. Berlusconi resta fuori del parlamento pur essendo il leader indiscusso del suo schieramento politico. Condizione che lo accomuna a Grillo e Casaleggio, che neppure si sono candidati (perché perdere tempo in quell’aula sorda e grigia?) pur essendo i capi e gli unici soggetti dotati di potere decisionale del movimento 5 stelle. A sinistra le cose vanno un po’ diversamente, ma con il tramonto di Bersani riemergeranno al vertice le figure di Veltroni e soprattutto di D’Alema, entrambi fuori dalle camere ma pur sempre capaci di indicare la rotta della coalizione. Finiamo con Napolitano che ha un piede sull’uscio, pur essendo a lui che si rivolgono le cancellerie europee.

Quindi tagliamo il nodo gordiano. Risparmiamoci di convocare il Parlamento e facciamo decidere tutto a D’Alema, Berlusconi e Casaleggio, riuniti a casa Napolitano davanti a una pastiera. Questo sì che sarebbe un bel colpo ai costi della politica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: