Prescrizione e recidiva

Ascolto su La7 l’avvocato parlamentare Paniz e Marco Travaglio discutere di prescrizione breve. Al di là del merito della discussione, purtroppo, è transitato nella mente degli italiani un principio introdotto nella legislazione penale con la sciagurata legge ex Cirielli; ovvero che la prescrizione del reato dipende dalla natura del reo (se incensurato, recidivo, recidivo reiterato o delinquente abituale). Prima della suddetta legge, la storia penale dell’autore del fatto-reato era assolutamente sterile relativamente alla prescrizione.

La differenziazione per natura del reo fu introdotta appunto con la legge ex Cirielli per evitare un effetto amnistiario, pur preservando gli effetti sui reali beneficiari voluti dal legislatore (ben definite persone) che erano incensurati.

E’ triste vedere che nemmeno Travaglio ha trovato tempo o modo per replicare a Paniz e sottolineare l’ingiustizia di siffatta novellazione. Infatti, per convincersi dell’iniquità della legge, basta porsi dalla parte della persona offesa dal reato. Alla quale ben poco importa se l’autore del fatto di cui è vittima (un furto, una truffa, uno stupro, una lesione personale…) è incensurato o no. Il danneggiato ha diritto a vedere riconosciute le proprie ragioni, punito il colpevole e risarcito il danno a prescindire dalla storia penale del reo. Ci mancherebbe altro.

Questa semplice considerazione dovrebbe rendere manifesta sia l’iniquità della legge ex Cirielli, sia ogni ulteriore modifica legislativa che ne recepisca ed aggravi questo risvolto. Ma ormai, in tema di giustizia penale, siamo abituati ad ascoltare le più stravaganti nequizie…

La verità è che ci si dovrebbe ispirare a tutte le legislazioni europee nelle quali la prescrizione cessa definitivamente di correre al momento del rinvio a giudizio o della sentenza di primo grado. Ma coi tempi che corrono è fantascienza.

3 risposte a Prescrizione e recidiva

  1. Alessandra D. scrive:

    Ho seguito la trasmissione e penso che Travaglio non abbia replicato all’avvocato Paniz in quanto è un avvocato penalista e nessuno meglio di lui conosce il diritto penale.
    Cosa vuoi replicare ad un avvocato penalista che prima di diventare deputato trascorreva le Sue giornate nei tribunali penali a difendere persone rinviate a giudizio per aver commesso dei reati? Condivido l’atteggiamento di Travaglio nel non replicare a …. discorsi privi di senso!!!

  2. sandro zagatti scrive:

    Non si trattava di replicare ma di dire le cose come stavano e come stanno… E comunque so bene che Travaglio seleziona le risposte. Non potendo replicare a TUTTE le mostruosità che dicono certi politici si concentra sugl argomenti che possono arrivare a tutti gli ascoltatori.

    • Alessandra D. scrive:

      Io non penso che i cittadini Italiani siano ignoranti come ne è convinto l’attuale Governo
      per cui ti ripeto che condivido la posizione presa da Travaglio.
      Se una persona che fa di professione il pastore di pecore…
      cerca di convincerti che le pecore sono cavalli…

      Tu che fai? Ti abbassi al Suo livello crcando di spiegargli che le pecore non sono cavalli?!

      Sono convinta che l’Italia intera abbia capito la verità sulla “prescrizione breve” che riguarda gli incensurati che hanno compiuto 65 anni🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: