Dice la Gelmini…

novembre 25, 2010

kand1

che la sua “riforma” serve per evitare il nepotismo negli atenei ed i vari casi di parentopoli.

Fatemi capire. Il MINISTRO DELL’UNIVERSITA’ afferma che gli atenei italiani sono affetti dalle degenerazioni clientelari e familistiche. Se fosse un ministro appena appena decente disporrebbe indagini amministrative interne alle università per accertare i fatti e adottare i relativi provvedimenti (annullamento dei concorsi, sospensioni, collocamenti a riposo, licenziamenti eccetera). Invece no. Questo ministro* ha la bella pensata di far pagare le colpe di chi ha rovinato l’Università a quelli che verranno dopo. Brava.