Miasmi.

C’è la ‘ndrangheta che esonda in Lombardia; c’è la camorra che manovra i politici (di centrodestra e di centrosinistra) come burattini; ci sono i faccendieri sempreverdi e pluricondannati che colludono coi nuovi politici nazionali; c’è l’immancabile Dell’Utri, già riconosciuto colluso con la mafia, che intesse rapporti coi nuovi centri di potere illegale; ci sono i magistrati al servizio dei poteri criminali; ci sono le riunioni conviviali fra altri prelati vaticani, banchieri, finanzieri, politici e giornalisti per decidere le sorti del paese; ci sono generali dei Carabinieri processati o condannati per collusioni con la mafia o per traffico di droga. Tutto questo sale alle narici dalle pagine dei giornali di questi giorni.

E, non a caso, il Parlamento non sa far altro che discutere di come impedire le intercettazioni telefoniche (unico strumento che consente di svelare questi mostruosi e ripugnanti intrecci) e della manovra che taglia i redditi dei più poveri ed i servizi degli enti locali.

Cosa serve ancora per dire basta?

Annunci

2 Responses to Miasmi.

  1. maria ha detto:

    E attraverso le narici, i miasmi della palude ammorbano il cervello…

  2. Lisa ha detto:

    … Aida la costituente
    la democrazia
    e chi ce l’ha
    e poi trent’anni di safari
    fra antilopi e giaguari
    sciacalli e lapin…

    (Rino Gaetano, Aida)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: