Non c’è due senza tre.

maggio 9, 2009

Giovanni Falcone ci lasciò poco dopo aver pronunciato la seguente frase: “Cosa Nostra sta per entrare in borsa”. In realtà sappiamo ora che c’era già entrata; usò una formula semi-ipotetica per non creare troppo allarme. Anni dopo l’allora ministro Lunardi disse che “bisogna abituarsi a convivere con la mafia”. In realtà ci conviviamo e ci convivevamo anche all’epoca, ma anch’egli usò un’espressione prudente. Ieri il Presidente Napolitano ha detto che “la mafia potrebbe approfittare della crisi” per impadronirsi di aziende in crisi economica. Che conclusione dobbiamo trarre?


L’incapacità di parlare di donne. E non solo di parlarne.

maggio 8, 2009

Una sorta di marasma mentale sembra aver colto chiunque si sia cimentato nel tentativo di commentare la vicenda personale del presidente del consiglio, diviso fra le sue famiglie, le sue ministre e la platea di giovani donne desiderose di affermarsi nello spettacolo o nella politica che si affollano (metaforicamente) sotto il suo balcone.
Leggi il seguito di questo post »


Annozero. Silvio, Noemi ed il reato di atti sessuali con minorenni, art. 609 quater c.p.

maggio 8, 2009

Nel delirio demenziale della puntata di ieri di Annozero è emersa la seguente ricostruzione dei rapporti fra Papi e Noemi, attribuibile principalmente a Ghedini.
Leggi il seguito di questo post »


Da zero a dieci, quanto ti piace la LaLongo?

maggio 7, 2009

Il sistema potrebbe faticare ad accettare il vostro voto, per sicurezza ripetetelo finche’ non vi segnala che avete gia’ votato.


Su Veronica e non solo.

maggio 4, 2009

Come Montanelli, come Biagi, come Santoro, giù giù fino a Mentana. Come Agnelli, Tronchetti Provera, Crespi e tanti altri. Come Scognamiglio, Follini, qualche leghista a tempi alterni, Fisichella, Casini, Guzzanti e chissà, prima o poi anche Fini. Sono solo alcuni esempi.
Leggi il seguito di questo post »