Roberto Scarpinato: l’Italia oscena.

3 Responses to Roberto Scarpinato: l’Italia oscena.

  1. maria ha detto:

    “il Giorno” è una satira raffinatissima e feroce. I vizi e gli abusi di un mondo campato sull’ apparenza e sulla prepotenza sono presentati al lettore con toni manierati a tal punto da risultare snervanti. Ad essere messo alla berlina il mito della nobiltà.
    In questo brano, tratto da “La vergine cuccia”, il Parini racconta con finta partecipazione il giorno in cui il “piede villano” del servo, dopo aver ricevuto un morso, colpisce con un calcio la “divina” cagnetta. Il servo viene allontanato e lasciato sul lastrico, mentre per le menti “aulicamente vuote” dei signorotti, la divina e vergine cucciola ha avuto giustizia.

    Ahi fero giorno! allor che la sua bella
    Vergine cuccia de le Grazie alunna,
    Giovanilmente vezzeggiando, il piede
    Villan del servo con gli eburnei denti
    Segnò di lieve nota: e questi audace
    Col sacrilego piè lanciolla: ed ella
    Tre volte rotolò; tre volte scosse
    Lo scompigliato pelo, e da le vaghe
    Nari soffiò la polvere rodente:
    Indi i gemiti alzando, aita aita
    Parea dicesse; e da le aurate volte
    A lei la impietosita eco rispose;
    L’empio servo tremò; con gli occhi al suolo
    Udì la sua condanna. A lui non valse
    Merito quadrilustre: a lui non valse
    Zelo d’arcani ufici. Ei nudo andonne
    De le assise spogliato onde pur dianzi
    Era insigne a la plebe: e in van novello
    Signor sperò; ché le pietose dame
    Inorridìro; e del misfatto atroce
    Odiàr l’autore. Il perfido si giacque
    Con la squallida prole e con la nuda
    Consorte a lato su la via spargendo
    Al passeggero inutili lamenti:
    E tu, vergine cuccia, idol placato
    Da le vittime umane, isti superba.

    Nota: forse la dama, padrona della Vergine Cuccia, insieme con i suoi cicisbei, applicava un codice culturale generalista/ambientalista in cui l’uso della cocaina non era sanzionato, bensì tollerato allegramente.

  2. maria ha detto:

    A parte gli scherzi, il libro non l’ho letto, ma la presentazione è sconvolgente. Se penso a tutte le giustificazioni che ci sono sui libri di storia per il coinvolgimento( e la caduta) di Giolitti su scandalo banca romana…in effetti quello è stato l’inizio del romanzo criminale!

  3. sandrozagatti ha detto:

    io ce l’ho ma ho sfogliato solo qualche capitolo. penso, con amarezza, di essere stato io stesso disattento sulla nostra storia recente. ora cerco di recuperare e invito tutti a farlo, usando il blog.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: