L’alba della “Seconda Repubblica”.

Riporto un brano dalla sentenza della Corte d’Appello di Palermo che condannò gli esecutori dell’attentato di Capaci in cui persero la vita Giovanni Falcone, la moglie ed i militari della scorta.

“Si può affermare che il progetto di aggressione nei confronti dello Stato è stato promosso e pianificato dai vertici dell’organizzazione Cosa Nostra con il proponimento di incidere, nel volgere del tempo, sugli assetti di potere esistenti, condizionando la formazione dei nuovi, correlativamente all’evolversi della vita istituzionale del paese, in un’ottica volta ad individuare nuovi referenti politici capaci di assicurare benefici e di intervenire sulla legislazione vigente di contrasto al crimine organizzato. (…) Per perseguire tali finalità, mutando radicalmente atteggiamento rispetto al passato, Cosa Nostra ha posto in essere un attacco frontale nei confronti dello Stato attraverso una concentrazione di azioni eclatanti e destabilizzanti in un breve lasso temporale. (…) L’esistenza di eventuali, quanto non improbabili mandanti occulti, che restano sullo sfondo di questa vicenda, costituisce il principale enigma a cui questo processo non ha dato una convincente ed esaustva risposta. (…) Appare necessario indagare nelle opportune direzioni per individuare gli eventuali convergenti interessi di chi a quell’epoca era in rapporto di reciproco scambio con i vertici di Cosa Nostra ed approfondire, se e in che misura, sussista un collegamento tra le indagini di Tangentopoli e la campagna stragista, e infine per meglio sviscerare i collegamenti e le reciproche influenze con gli eventi politico-istituzionali che si verificarono in quegli anni.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: