Magic moments.

febbraio 28, 2009

Magic, moments,
When two hearts are carin’,
Magic, moments,
Memories we’ve been sharin’. . .
I’ll never forget the moment we kissed,
The night of the hayride,
The way that we hugged to try to keep warm,
While takin’ a sleigh ride.
Magic, moments,
Memories we’ve been sharin’,
Magic, moments,
When two hearts are carin’ . . .
Time can’t erase the memory of,
These magic, moments,
Filled with love!
whistling . . .
The telephone call that tied up the line,
For hours and hours,
The Saturday dance, I got up the nerve,
To send you some flowers.
Magic, moments,
Memories we’ve been sharin’,
Magic, moments,
When two hearts are carin’ . . .
Time can’t erase the memory of,
These magic, moments,
Filled with love!
The way that we cheered,
Whenever our team,
Was scoring a touchdown!
The time that the floor,
Fell out of my car,
When I put the clutch down!
The penny arcade,
The games that we played,
The fun and the prizes!
The Halloween hop,
When everyone came,
In funny disguises.
Magic, moments,
Filled with love!
whistling . . .


L’agenda rossa.

febbraio 27, 2009

Copioincollo da micromega.it

***
Leggi il seguito di questo post »


La rivoluzione di Franceschini.

febbraio 27, 2009

“Scioglierò il governo ombra e rifarò la segreteria”. E tutti a dire: “Che uomo! Che polso!”. Nessuno aveva capito però che il significato era di nominare alla segreteria i membri del governo ombra.


Scricchiolii.

febbraio 23, 2009

Marco Travaglio scrive sul suo blog (trovate il link nel blogroll) che il sistema di potere che ci governa “scricchiola” e che, nonostante la sua forza consista esattamente nella capacita’ di nascondere le crepe, i sintomi del prossimo crollo si possono intravedere. Non so se ha ragione. Io faccio solo due calcoletti semplici; il conto della serva, come si usa dire.

Alle ultime elezioni politiche ci sono stati imposti due partiti alternativi, pdl e pd, reciprocamente riconosciutisi come espressioni del compiuto sistema bipolare su cui sarebbe definitivamente incardinata la nostra democrazia.
Ed infatti queste due entita’ hanno fatto il pieno (o quasi) di deputati e senatori. Tale assetto ha giovato unicamente all’attuale presidente del consiglio, e ancora non capisco perche’ sia stato tanto pervicacemente ricercato dai dirigenti del pd. Ma questo e’ un altro discorso.

Veniamo alle recenti elezioni regionali sarde, celebrate come il grande successo del pdl sul pd, tanto che Veltroni si e’ dimesso.

Andando a leggere i dati scopro che il pdl ha raccolto circa il 31% dei voti (meno 11% rispetto alle politiche) ed il pd il 24% (meno 11% anch’esso), su una percentuale di votanti del 67%. Cio’ significa che i due grandi partiti, congiuntamente, hanno ottenuto il consenso del 36% degli aventi diritto, poco piu’ di un elettore su tre. Ovvero quasi due elettori su tre o non hanno votato o hanno scelto altre formazioni, pur se alleate alle principali.

Che sia anche questa una crepolina?


Mens Sana Siena-Virtus Bologna 70-69.

febbraio 23, 2009

E’ questo il risultato della finale di Coppa Italia disputata ieri.

Ma non si placano le polemiche per un arbitraggio che in molti giudicano favorevole ai toscani, così come satebbe stato nelle precedenti sfide di quarti e semi finale.

Per la prossima edizione propongo quindi che prima della partita gli arbitri giurino sulla Costituzione.


Il PD a Franceschini.

febbraio 21, 2009

Lo svolgimento dell’assemblea nazionale che ha eletto Franceschini segretario del PD ha offerto un quadro autentico dello stato del partito. Formalmente nata con la grande partecipazione popolare alle primarie del 14 ottobre 2007, la nuova formazione del centrosinistra italiano si consegna nelle mani di un dirigente cooptato alla segreteria da colui che è stato criticato (più o meno severamente) da tutti gli oratori di oggi per i suoi molti errori, ma soprattutto per una precisa responsabilità gestionale: assenza di democrazia interna. E per un partito che si qualifica nel nome solo e soltanto come “democratico” non è cosa da poco.
Leggi il seguito di questo post »


L’assemblea nazionale del PD.

febbraio 21, 2009

Si sta aprendo a Roma in queste ore. Grande attesa per il cambiamento, la svolta, l’avvicendamento generazionale. Largo ai giovani.

Bisognerebbe però ricordare che i membri di questa assise (che fino a qualche giorno fa si chiamava assemblea costituente) sono stati eletti in liste bloccate legate ai nomi dei candidati alla segreteria. E ribadisco ai nomi, non a linee politiche o ad ispirazioni ideali.

E allora mi chiedo chi rappresentino costoro se non lor stessi e chi li ha protetti e portati fino a lì.


L’imbattibile Berlusconi.

febbraio 18, 2009

Alle ultime elezioni sarde Il PdL, partito dell’imbattibile Berlusconi, ha raccolto il 30% dei voti, su una percentuale di votanti del 67%. Cio’ significa che ha votato per il presidente del consiglio un elettore su cinque.

Forse, ma dico forse, dandosi da fare il centrodestra non e’ questo mostro invincibile.


Tie A Yellow Ribbon Round The Old Oak Tree.

febbraio 17, 2009

I’m comin’ home, I’ve done my time
Now I’ve got to know what is and isn’t mine
If you received my letter telling you I’d soon be free
Then you’ll know just what to do
If you still want me
If you still want me

Whoa, tie a yellow ribbon ‘round the old oak tree
It’s been three long years
Do ya still want me (still want me)
If I don’t see a ribbon ‘round the old oak tree
I’ll stay on the bus
Forget about us
Put the blame on me
If I don’t see a yellow ribbon ‘round the old oak tree

Bus driver, please look for me
‘cause I couldn’t bear to see what I might see
I’m really still in prison
And my love, she holds the key
A simple yellow ribbon’s what I need to set me free
I wrote and told her please

Whoa, tie a yellow ribbon ‘round the old oak tree
It’s been three long years
Do ya still want me (still want me)
If I don’t see a ribbon ‘round the old oak tree
I’ll stay on the bus
Forget about us
Put the blame on me
If I don’t see a yellow ribbon ‘round the old oak tree

Now the whole damned bus is cheerin’
And I can’t believe I see
A hundred yellow ribbons ‘round the old oak tree

I’m comin’ home, mmm, mmm

(Tie a ribbon ‘round the old oak tree)
(Tie a ribbon ‘round the old oak tree)
(Tie a ribbon ‘round the old oak tree)

(Tie a ribbon ‘round the old oak tree)
(Tie a ribbon ‘round the old oak tree)
(Tie a ribbon ‘round the old oak tree)


Via Veltroni. Ora.

febbraio 16, 2009

I risultati sardi dicono una sola cosa: il PD deve cambiare completamente segreteria e linea politca. Ora, adesso, non ad ottobre.


Rassegna stampa.

febbraio 15, 2009

Leggi il seguito di questo post »


Finalmente!

febbraio 14, 2009

Da Repubblica.it

Testamento biologico, Marino
“Se passa ddl necessario referendum”
Leggi il seguito di questo post »


Testo di legge sul “testamento biologico”.

febbraio 14, 2009

Di seguito il testo di legge proposto dalla maggioranza. Si tratta, in sostanza, del divieto di testamento biologico: un testo che definire oscurantista è dir poco. Presenta inoltre svariati elementi di conflitto con l’art. 32 della Costituzione:

Art. 32.

La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti.

Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana.

La posizione del partito democratico su questo argomento, con la sostituzione del sen. Marino con la sen. Bianchi, assomiglia ad una resa davanti all’oscurantismo della maggioranza.

Leggi il seguito di questo post »


E’ morto Bulgarelli.

febbraio 13, 2009

bulgarelli

Sono triste.


Giorni della memoria: il naufragio della Wilhelm Gustloff.

febbraio 12, 2009

Avrei dovuto riportarlo il 30 gennaio , ma me ne sono dimenticato. Da wikipedia.
Leggi il seguito di questo post »


E’ il momento di parlare chiaro: Haka!

febbraio 11, 2009

E soprattutto con l’atteggiamento giusto. Questo.

Ringa pakia

Uma tiraha
Turi whatia
Hope whai ake
Waewae takahia kia kino

Ka mate, Ka mate! Ka ora, Ka ora!
Ka mate, Ka mate! Ka ora, Ka ora!
Tenei te tangata puhuruhuru
Nana i tiki mai whakawhiti te ra!
A hupane, a hupane
A hupane, kaupane whiti te ra!
Hi!


Dov’erano?

febbraio 10, 2009

Un profluvio di parole, proclami, dichiarazioni, editoriali e commenti per dire una cosa che sappiamo da sempre. Berlusconi e’ intrinsecamente incostituzionale; lo e’ la sua visione della realta’, dei rapporti politici, sociali, economici, personali. E’ quantomeno stucchevole che uno stuolo di maestri di pensiero e dirigenti politici ce lo ripetano, perche’ lo sappiamo fin da quando l’uomo di Arcore si affaccio’ sulla vita pubblica nazionale, regnante il suo amico e protettore (glorificato, ripagato, sconfessato, dimenticato, rivalutato e infine santificato) Bettino Craxi.

Ci si dovrebbe domandare dove erano questi maestri di pensiero e leader politici nel corso di questi anni, quando il progetto dell’uomo nero andava affermandosi, nella narcolessi generale e, trovandosi egli in minoranza politica, era possibile ripristinare la supremazia di quel diritto che ora si registra essere calpestato.


Delucidazioni.

febbraio 9, 2009

Il Sen. Casson mi ha risposto, rassicurandomi. Mi dice che la norma è stata voluta dal sen. Lumia per incentivare le forme di dissociazione nella lotta al racket ed al pizzo.

Resta un’ombra di dubbio sulla forma che mi pare contraddittoria, perchè si parla di ritrattazione in tema di favoreggiamento. Ed infatti lo stesso Casson mi invita a chiedere lumi al primo firmatario, Lumia.

Sono sollevato.


Decreto sicurezza 1.

febbraio 8, 2009

Leggo il decreto sicurezza approvato dal Senato della Repubblica. Comincio ovviamente dal primo articolo e mi fermo subito.

===

Ddl Senato 733 – Disposizioni in materia di sicurezza pubblica
Art. 1.
(Modifiche al codice penale e al codice di procedura penale )
1. All’articolo 61, primo comma, del codice penale, il numero 5) è sostituito dal seguente:
«5) l’avere profittato di circostanze di tempo, di luogo o di persona, anche in riferimento all’età avanzata, tali da ostacolare la pubblica o privata difesa;».
1-bis. La disposizione di cui all’articolo 61, comma 1, numero 11-bis, del codice penale si intende riferita ai cittadini di Paesi non appartenenti all’Unione europea e agli apolidi.
1-bis. All’articolo 376, primo comma, del codice penale dopo le parole: “e 373” sono inserite le seguenti. “, nonché dall’articolo 378, limitatamente ai casi in cui la condotta si riferisce al delitto di cui all’articolo 629 del codice penale”.
===

Cerco quindi di capire cosa significa il secondo punto 1-bis (ce ne sono due!) andando alla fonte, il codice penale.

Leggi il seguito di questo post »


E’ sempre lo stesso.

febbraio 6, 2009

Silvio Berlusconi non è cambiato e non cambierà. E’ lo stesso del 1994, quando un paese ancora non del tutto inebetito, si ribellò al suo crescente strapotere. I politicanti che nel corso degli ultimi quindici anni non lo hanno capito, illludendosi di poter “dialogare” con un individuo che concepisce il solo rapporto della subordinazione, portano una enorme responsabilità nei confronti di tutti noi.