Perchè solo lo stupro?

Il ministro della Giustizia* Alfano annuncia un emendamento al decreto sicurezza in base al quale le vittime di stupri potranno avvalersi del patrocinio a spese dello Stato, a prescindere dal proprio reddito.

Attualmente, per accedere a tale beneficio, è necessario avere un reddito lordo inferiore a 9700 euro all’anno, aumentato di 2000 euro per ogni membro non a carico del nucleo familiare. Ne consegue che, a parte i nullatenenti (o quasi) e chi fa carte false, la difesa in giudizio ognuno se la deve pagare, anche se è la vittima del reato. Eliminare il limite di reddito per le donne che hanno subito uno stupro è sacrosanto, ma mi domando perchè limitare il beneficio solo ai reati sessuali. In caso di omicidio, per esempio, i familiari della vittima devono e dovranno costituirsi in giudizio a proprie spese. Lo stesso vale per reati come la rapina, l’estorsione, le lesioni personali gravi o gravissime, l’usura eccetera. E vista la complicazione e la lunghezza del processo penale, si tratta di spese quasi sempre ingenti. Si prenda ad esempio un caso di malasanità, che richiede il ricorso a consulenti tecnici il cui operato è altamente costoso. La vittima, che già è malata per causa d’altri, spesso deve spendere grandi quantità di denaro per le perizie medico-legali.

In realtà il processo è, per la persona offesa, un calvario. Per la durata, per la macchinosità burocratica, incomprensibile per chi non è del mestiere, e soprattutto per la sproporzione fra gli strumenti a disposizione dell’imputato rispetto quelli della vittima. La quale, di fatto, può solo sperare che il Pubblico Ministero svolga al meglio il proprio compito; mentre l’imputato – in ragione della pletora di garanzie procedurali previste dal codice – ha a disposizione mille stratagemmi difensivi non già per essere scagionato, ma per evitare che il processo si celebri o, comunque, che arrivi a conclusione entro i termini della prescrizione.

In tale stato di cose dovrebbe essere doveroso prevedere – quantomeno – che le vittime di tutti i reati di una certa gravità siano assistite a spese dello Stato. Va bene che ciò avvenga per lo stupro, ma non basta.

Annunci

2 Responses to Perchè solo lo stupro?

  1. maria ha detto:

    La proposta di Alfano è direttamente proporzionale alla diminuzione del numero di stupri (parola di Maroni)?

  2. francesco ha detto:

    sarei curioso di sapere quando verrà fatta una legge severa, ma sopratutto la garanzia che venga applicata, credo che lo stupro sia la cosa peggiore che possa esistere per una donna, figuriamoci per una ragazzina, forse per avere una legge devono stuprare la familiare di qualche politico di quelli che contano,
    la cura è castrazione chimica come ha detto qualche politico di quelli che contano, taglio del pene!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    saluti e buon lavoro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: