L’ennesimo caso.

gennaio 9, 2009

Dopo i casi di Niero e di tanti altri arriva quello di Delfino.

Da corriere.it:

===

Ha potuto usufruire della riduzione di pena per il rito abbreviato
Luca Delfino condannato a 16 anni
più 5 in ospedale psichiatico
Per l’omicidio volontario premeditato dell’ex fidanzata Maria Antonietta Multari

SANREMO – Luca Delfino è stato condannato a 16 anni e otto mesi di carcere, più altri 5 anni di ricovero in una struttura psichiatrica. Delfino è stato riconosciuto colpevole dell’omicidio volontario premeditato dell’ex fidanzata Maria Antonietta Multari, massacrata per strada a Sanremo il 10 agosto 2007 con decine di coltellate. I giudici hanno accolto la tesi dell’accusa, ma hanno riconosciuto la semi infermità mentale dell’imputato che, nel conteggio degli anni di condanna, ha bilanciato di fatto l’aggravante della premeditazione. Il pm aveva chiesto l’ergastolo.

RITO ABBREVIATO – Delfino ha potuto usufruire della riduzione di pena per il rito abbreviato. Alla lettura della sentenza la madre della vittima, Rosa Tripodi, è svenuta in aula e quando si è ripresa ha continuato a ripetere «l’avete ammazzata due volte». Poi ha chiesto di essere accompagnata in ospedale per accertamenti. Il padre di Maria Antonietta, in lacrime, ha commentato «bisogna farsi giustizia da soli».

09 gennaio 2009

===

Un altro esempio che mostra come il rito abbreviato costituisca un insensato “regalo” ai criminali.

Annunci