Incostituzionalità del lodo Alfano: 4. Tutti a firmare.

Come previsto ed anticipato, il cosiddetto lodo Alfano, ovvero l’ennesima legge salvaberlusconi, approdera’ alla Corte Costituzionale che, con ogni probabilita’, la boccera’. Comprensibile il nervosismo dei legali del premier e la loro stizza verso i giudici di Milano che hanno posto la questione.

Ancora una volta l’istituto della Consulta e’ chiamato a difenderci dall’ennesima aggressione ai principi elementari delle democrazie portata dalla personalita’ di Berlusconi e dalla sua corte.

Ma non possiamo limitarci ad attendere il responso dei supremi giudici, come se essi fossero pontifices di epoca romana prerepubblicana. Antonio Di Pietro ha annunciato una raccolta di firme per sottoporre la legge a referendum abrogativo; e’ presumibile che una tale consultazione non si terra’ mai per intervenuta abrogazione costituzionale, ma credo che ognuno di noi abbia il dovere di apporre la sua firma, per testimoniare la capacita’ e la voglia di difendere i principi di eguaglianza, di liberta’ e di giustizia che ispirano la nostra come le altre democrazie.

Con buona pace di Veltroni (che ha dichiarato che il PD non sostiene l’iniziativa) e dei suoi balbettii, io andro’ a firmare.

Annunci

7 Responses to Incostituzionalità del lodo Alfano: 4. Tutti a firmare.

  1. Alessandra D. ha detto:

    E’ una scelta difficile.
    Togliere al Premier Silvio Berlusconi l’immunita’ significa solo che il Ministro della Giustizia sara’ impegnato a tempo pieno, solo ed esclusivamente a depenalizzare tutti i reati che il nostro Presidente del consiglio ha commesso a vantaggio di tutti i delinquenti d’italia.
    Meglio un delinquente “impunito” o tutti i delinquenti posono commettere dei reati che, reati non lo saranno piu’?

  2. sandrozagatti ha detto:

    Mah, quesito non tanto condivisibile. Se accettiamo l’idea dell’impunita’ del premier abbiamo seppellito il principio di uguaglianza. E’ un ritorno al medioevo.

  3. Alessandra D. ha detto:

    Su questo concordo pienamente.
    Ma bisogna anche valutare il male minore a parer mio…

  4. sandrozagatti ha detto:

    Comunque, forse senza volerlo, hai puntato il dito sulla genesi del fenomeno. Questa legge, cosi’ come la precedente, nota come “lodo Schifani”, hanno assunto impropriamente il nome di “lodo” che significa decisione arbitrale frutto di una sorta di accordo fra le parti. In origine fu Maccanino che, riprendendo un suggerimento di un ex presidente della Consulta, propose di immunizzare il premier per evitare che la maggioranza stravolgesse il codice per salvarlo. “Lodo”, quindi, perche’ maccanico era esponente dell’opposizione.

    Comunque io non ho dubbi: il lodo alfano va seppellito.

  5. maria ha detto:

    Alessandra, secondo me è meglio dare molto lavoro di depenalizzazione al ministro, così forse non avrà tempo di fare tanto altro.
    Io andrò a firmare, perchè questo è uno dei pochi argomenti concreti e non volatili come il razzismo, il federalismo, la sicurezza o la pretesa che il governo cambi strada.
    Quanto a tutti i delinquenti d’Italia, fanno già il loro comodo: i modelli di riferimento funzionano da tempo.

    Sandro, la presentazione del Libro sull’occupazione italiana in Yugoslavia è stata interessante, erano presenti anche i vari autori della ricerca.
    Sottolineato il carattere non ideologico ( non ipotesi di lavoro da dimostrare), ma di raccolta documentale per temi sensibili.
    Mi dispiace che non sei venuto, perchè avresti potuto renderti conto che a TS il pregiudizio imbavaglia o guida qualsiasi opinione: dopo pochi minuti di interventi del pubblico, infatti ho tagliato la corda per non soffrire.

  6. sandrozagatti ha detto:

    Grazie delle info. Purtroppo non ho avuto modo di esserci: questi orari tardopomeridiani mi sono impossibili.

    Spero di avere la possibilità di sentire le parole degli autori in altre occasioni. Comunque il libro ce l’ho e appena possibile ne scriverò sul blog.

  7. sandrozagatti ha detto:

    PS. E mi raccomando a tutti i lettori: passate parola per la firma.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: