Mi interrogo.

giugno 27, 2008

Sul partito democratico. Ascolto Veltroni e rimango senza parole. I blog dei dirigenti sono muti, e non da oggi. Mi ero riproposto di scrivere qualcosa di intelligente ma non ci riesco, non mi viene in mente niente. Oggi, finalmente, ho ricevuto il primo numero de “Il Mulino” successivo alle elezioni e l’ho sfogliato in fretta, ansioso di trovarci spunti di riflessione interessanti. Ho letto l’articolo di Edmondo Berselli, come sempre lucido e chiaro e come sempre accademicamente deludente. Si chiude così: “Partito mediatico, partito liquido, partito volatile; oppure partito solido e radicato nel territorio… Per ora il Pd assomiglia a un partito ipotetico.”

Poi mi sono letto il parere del CSM sulla norma blocca-processi, ho discusso con un conoscente degli effetti che avrà sul funzionamento dei Tribunali e la mia afasia è peggiorata.

Dottore, sono grave?