Una norma semplicemente assurda.

Pensata esclusivamente per bloccare il processo Berlusconi-Mills. Roba da voltastomaco. Ma anche da ridere, se si riuscisse a ridere.

Corriere.it

DUE EMENDAMENTI – Nel primo emendamento si prevede che, nella formazione dei ruoli d’udienza e nella trattazione dei processi, il giudice assegni precedenza assoluta «ai procedimenti relativi ai delitti puniti con l’ergastolo o la reclusione superiore nel massimo a 10 anni, ai delitti di cui agli articoli 51 comma 3 bis-3 quater e 407 comma 2, lettera “a” del Codice di procedura penale, ai delitti di criminalità organizzata, ai procedimenti con imputati detenuti anche per reati diversi da quelli per cui si procede e ai procedimenti da celebrarsi con giudizi direttissimi e con giudizi immediati». Nella seconda proposta di modifica, invece, si prevede la sospensione dei processi penali «relativi a fatti commessi fino al 30 giugno 2002, che si trovino in uno stato compreso tra la fissazione dell’udienza preliminare e la chiusura del dibattito di primo grado». «Sono immediatamente sospesi al momento dell’entrata in vigore della presente legge – si legge ancora nell’emendamento – per la durata di anni uno». «In caso di pluralità di reati contestati – scrivono ancora i relatori – si ha riguardo alla data dell’ultimo reato». Il corso della prescrizione, si legge nella norma, «rimane sospeso durante la sospensione del procedimento o del processo penale». La prescrizione riprenderà il suo corso dal giorno in cui cesserà la sospensione. «La sospensione non opera nei processi per la criminalità organizzata, l’ergastolo, la reclusione superiore ai 10 anni e nei procedimenti relativi agli infortuni sul lavoro». «Per assicurare priorità assoluta alla trattazione dei procedimenti di cui al comma 1, il presidente del tribunale può sospendere i processi quando i reati in essi contestati sono prossimi alla prescrizione e la pena da infliggere non sarebbe eseguibile». L’imputato può anche chiedere che il suo processo non venga sospeso e il patteggiamento può essere fatto entro tre giorni dalla notifica della sospensione.

Penso a tutti coloro i quali hanno subito un reato e aspettano, finalmente, che il processo inizi. Beh, per via del processo a Berlusconi si sentiranno dire: “spiacenti, intanto aspettate un anno, poi si vedrà”. E’ come se a tutti gli studenti che si preparano alla maturità si dicesse: “i figli del premier sono indietro con lo studio, per dar loro tempo per prepararsi l’esame di maturità slitta all’anno prossimo per tutti”.

Annunci

2 Responses to Una norma semplicemente assurda.

  1. maria ha detto:

    Nel tentativo di dare impulso politico al pluriblog “Va dove ti porta il cuore”, ho scritto un diario intimista sullo stesso problema.
    Naturalmente mancano tutti i particolari ragionativi…cosa non tocca fare per essere letti! Bisogna intervenire prima dell’affondamento.

  2. sandrozagatti ha detto:

    PS. Ai tempi di “Mani Pulite”, quando una personalità pubblica veniva colpita da avviso di garanzia, recitava immediatamente una formula che divenne rituale: “ora voglio un processo rapido”. Come a dire che egli sarebbe stato assolto e la macchia dell’indagine che lo aveva investito lavata. I tempi sono cambiati: Silvio Berlusconi, al contrario, la tira per le lunghe. Chissà perchè. E chissà perchè mi sovviene un vecchio adagio che mi confidò tempo fa un anziano principe del foro (civilista): “Se hai ragione, accetta ogni transazione. Se hai torto vai a processo: mal che vada guadagni tempo”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: