Scene del dopo-elezioni.

Dedico questo piccolo ricordo agli entusiasti della svolta veltroniana. Il telegiornale della sera mi informa di un D’Alema “attivissimo”. Nel pomeriggio si è incontrato al loft del pd con Pierferdinando Casini.

Qualcuno si ricorda il pranzo di Buttiglione e di D’Alema al ristorante “La Torretta” di Gallipoli? Io sì. Era il mese di luglio del 1994.

PS. Era “La Torretta” o “La Terrazza”? O “Il Bastione”? Comunque era a Gallipoli, e si mangiava pesce.

Annunci

7 Responses to Scene del dopo-elezioni.

  1. maria ha detto:

    Ho appena visto che sei stato sgridato sul blog di Bruno!
    Ma sei proprio un guastatore: informati con maggiore modestia e senza supponenza, caro Zagatti.
    Ho visto con preoccupazione che c’è in circolazione un’altra Maria, molto più assennata di me.
    Non chiarisco perchè mi sono ripromessa di non intervenire su quel blog, al fine di non entrare in rotta di collisione con la tanta saggezza ivi esternata.
    Ci vediamo sulla curva Nord del Grezar, per proletari?

  2. Alessandra D. ha detto:

    Una scena interessante del dopo-elezioni è l’incontro avvenuto ieri tra Berlusconi e Veltroni.

  3. sandrozagatti ha detto:

    Cara Maria, sono molto felice di aver provocato quella reazione. In tema di quote rosa e affini le donne in politica sono abituate a non essere mai contraddette. Qualsiasi affermazione pro-donne, anche la più cretina, per loro è sacrosanta. E’ il risultato di anni di discussioni che fanno da sole, fra di loro, senza che nessuno osi obiettare. Quindi lagnarsi se non sono state elette per loro è incontrovertibile: stupidi gli elettori che non le votano. Credo che sia venuto il momento di far capire alle donne in politica che il consenso va guadagnato, costruito, difeso, e non può essere la donazione del “protettore” politico uomo. E’ un concetto elementare, ma, per le donne, sconvolgente. “Eh? Cosa? Guadagnarsi il voto? Ma siamo matti?”

    Eravamo insieme alla Marittima all’apertura della campagna elettorale del Pd. La presidente regionale (una donna) esordì con la frase: “grande successo di genere per le donne del pd: questo palco in maggioranza femminile (in effetti era così) mostra il grande potere delle donne nel partito”. Verissimo. Peccato però che di tutte le donne schierate in batteria sul palco nessuna abbia parlato! Unica voce femminile della giornata fu la Brovedani, con un discorso talmente contorto e sconclusionato da convincermi quasi a votare per Turigliatto.

    Trovo del tutto naturale che nessuna donna sia stata eletta. Se queste signore hanno solamente la pretesa di farsi mettere in lista dal capo (maschio) e di essere votate solo perchè donne, è giusto che stiano a casa. Chi fa politica deve farsi conoscere, credo, non nascondersi.

  4. sandrozagatti ha detto:

    PS. Sull’argomento, non rammento in quale commento o post sul blog, vaticinai come segue: la smania di candidare donne di sinistra finirà col farci governare da uomini di destra. Sbagliavo di molto?

  5. abo ha detto:

    Caro Sandro, cosa fai tu alle donne? Concordo con la necessità di discutere a tutto Tondo. Maria, identificati meglio, hai ragione.

  6. sandrozagatti ha detto:

    Caro Abo, hai ragione: sono un mostro. Per me il Grezar non basta, sono stato inserito nella lista degli internati destinati al trattamento speciale. Destinazione per ora ignota. Lampedusa? Pantelleria? Sobibor?

  7. maria ha detto:

    Caro Abo, la differenza, in effetti, è che io sono minuscola…non mi si vede proprio, nè sul palco, e solo su blog sicuri.
    a Sandro comunico che, per i suoi maltrattamenti alle donne, merita di finire in un Laogai (campi di rieducazione per monaci tibetani, con lavori forzati), al momento particolarmente proposti dalle agenzie di viaggi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: