La certezza della pena.

Mi è capitato di ascoltare le interviste di Veltroni e di Berlusconi a “telecamere”. Mentre sulla Giustizia il leader del centrodestra si è limitato a condannare le intercettazioni telefoniche (guarda caso l’unico tema che lo tocca direttamente), sono molto lieto di aver sentito da Veltroni parole in equivoche sulla lotta alle mafie e sulla certezza delle pene. Ha affermato che “chi compie reati gravi deve scontare la pena”. Ottimo. Sono parole che abbiamo sentito anche in passato e proprio dal centrosinistra, ma alla prova dei fatti abbiamo visto realizzato l’esatto contrario (l’indulto). E sono idee che avrei voluto leggere anche nel programma del partito democratico che, invece, sulla Giustizia elenca pochi e generici concetti. Speriamo che non siano promesse da campagna elettorale: io segno, memorizzo, e aspetto di verificare se dalle parole si passerà ai fatti. Vediamo se dopo decenni di legislazione pseudogarantista ma di fatto criminogena, la politica avrà il coraggio e la volontà di correggere gli errori del passato e di imporre il rispetto della legge.

One Response to La certezza della pena.

  1. Alessandra D. ha detto:

    I notiziari danno notizia di carceri super affollate, quindi l’indulto non è servito a niente. Ha permesso ai delinquenti di non scontare la pena completa, condonando tre anni di reclusione che sono serviti a reiterare i reati ed a riportare in carcere le stesse persone. Non sarebbe meglio costruire più carceri?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: