Elezioni e Cipolla.

La campagna elettorale ha ben poco di entusiasmante ed ho fatto la deliberata scelta di seguirla il meno possibile. Però non si può fare a meno di leggere qualche articolo, di ascoltare qualche discorso. E provo sempre un senso di vuoto: c’è un qualcosa che non trovo nelle parole di alcuno, nemmeno impercettibilmente. Sarà un caso, ma nel corso di tali frequentazioni e riflessioni mi è balzato alla mente l’ineguagliato saggio del prof. Cipolla, già professore emerito di economia a Berkeley, intitolato “Allegro ma non troppo”.

Per i pochi che non lo conoscono ricordo che esso contiene le cinque leggi fondamentali sulla stupidità (da wikipedia):

• Sempre e inevitabilmente ognuno di noi sottovaluta il numero di individui stupidi in circolazione.
• La probabilità che una certa persona sia stupida è indipendente da qualsiasi altra caratteristica della persona stessa.
• Una persona è stupida se causa un danno a un’altra persona o ad un gruppo di persone senza realizzare alcun vantaggio per sé o addirittura subendo un danno.
• Le persone non stupide sottovalutano sempre il potenziale nocivo delle persone stupide; dimenticano costantemente che in qualsiasi momento e luogo, e in qualunque circostanza, trattare o associarsi con individui stupidi costituisce infallibilmente un costoso errore.
• La persona stupida è il tipo di persona più pericoloso che esista.

Per saperne di più, si può vedere qui.

Rileggendo questi concetti ho finalmente capito cosa manca a questa compagna elettorale, cosa vorrei leggere nei programmi ma non è neppure accennato: la lotta alla stupidità!

Annunci

4 Responses to Elezioni e Cipolla.

  1. Alessandra D. ha detto:

    Il piccolo saggio intitolato “le leggi fondamentali della stupidità umana” le inserirei come materia obbligatoria di studio dalle superiori fino alla tesi di laurea.

  2. Grazia ha detto:

    A lottare contro gli stupidi (che danneggiano l’umanità senza recare alcun sensibile vantaggio a se medesimi) ci pensano già i banditi, che danneggiano gli altri per procurare a sé un corrispettivo corposo. Il Cavaliere è un bandito, anzi, il prototipo.

  3. sandrozagatti ha detto:

    Ciao Grazia!

  4. Grazia ha detto:

    evviva!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: