Altri tempi. L’infanzia di Ivan

Montgomery 20% lana e 80% acrilico con gli alamari di plastica, similclark ai piedi, jeans della Piazzola, sciarpa di lana fatta a maglia dalla mamma. Una nebbia che si taglia col coltello, un cinema parrocchiale con le sedie di legno riscaldato da stufe a kerosene. Un freddo della madonna.

infanzia_di_ivan_1.jpg

Una risposta a Altri tempi. L’infanzia di Ivan

  1. maria scrive:

    Il bambino soldato Ivan vive la sua infanzia senza possibilità di fantasia, senza gioco, senza amore. La guerra è sfondo di rumore, di doveri automatici e indiscutibili. I sogni sono quelli del riposo, dopo la stanchezza: sono il segnale di una vita precedente che c’è stata.
    Il bambino Ivan muore di infanzia negata, infatti, come mi sembra abbia detto Sartre difendendo il film al festival di…?, “non avrebbe potuto diventare adulto”.
    Oggi non solo si diventa adulti, ma corriamo il serio rischi di morire a 130 anni. Il rumore di fondo non è quello di una guerra qualsiasi. E’ quello delle ricette per il benessere, il rumore dei centri commerciali, del fitness, delle polemiche su Alitalia, del controllo dei canali televisivi, delle campagne elettorali omologate, dei morti sul lavoro, delle stragi in famiglia, delle famiglie allargate, dell’allarme clima, delle immondizie… e l’eco di tutto ciò che viene dall’Africa, dall’Irak, da mondi lontani.
    I nostri bambini corrono serio pericolo di vivere l’eterna infanzia, per loro prevista dai Dirigenti
    Forse i più fortunati sono stati proprio quelli del montgomery e delle stufe a kerosene: accontentiamoci, abbiamo potuto avere un po’ di spazio per desiderare qualcosa e sognare ad occhi aperti.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: