Il signor XY.

marzo 6, 2008

Autorevoli commentatori ci dicono che in Italia vige un sistema giudiziario doppio, che discrimina fra indagati eccellenti e “poveracci”. I primi sarebbero i membri di una qualche “casta” (per esempio politici o grandi imprenditori) mentre i secondi, presumo, sarebbero i delinquenti comuni. Da un lato ci sarebbe garanzia di un esercizio della giustizia sempre e comunque mite ed indulgente, se non addirittura complice, nell’altro la legge mostrerebbe il proprio volto severo ed implacabile.

Leggi il seguito di questo post »