Assemblea dei fondatori del PD.

Due parole rapide sull’assemblea del Partito Democratico alla Stazione Marittima.

Gli oratori con cariche di partito o istituzionali hanno rivendicato i meriti del governo Prodi e della giunta Illy, profondendo grandi dosi di fiducia per le sfide elettorali prossime venture. Il messaggio principale da trasmettere al pubblico era “possiamo vincere”, ripetuto sugli schermi interni alla sala. Da alcuni degli oratori della base è venuta la richiesta di primarie per selezionare i candidati alle prossime politiche.

Su quest’ultima istanza si è incentrato l’unico punto di dibattito. Francesco Russo, facendo propria la richiesta già avanzata, ha invocato elezioni primarie per scegliere i candidati al parlamento. La risposta del segretario Zvech è stata priva di esitazioni: non ci sono i tempi e, anche se si tentasse di farle, si trasformerebbero in una “corrida”. In altre parole le primarie celebrate senza necessaria preparazione alimenterebbero sospetti di favoritismi interni, generando risultati peggiori di altri metodi di scelta. Frattura netta e non ricomposta fra due dei candidati alla segreteria alle votazioni del 14 aprile.

Ha parlato Gianni Cuperlo, riprendendo la tesi secondo cui nel nostro paese si è perso il “senso di autorità”. Vero, verissimo. Più volte l’ho scritto sul blog e non posso che condividere. Ma l’onorevole Cuperlo non ha azzardato alcuna analisi sul perché di tale smarrimento e quindi (e soprattutto) non ha fornito alcuna formula risolutiva. Come se il problema non fosse il suo, come se non fosse compito della politica affermare le forme di autorità. Sappiamo invece che tale è il suo principale dovere. A distinguere il potere politico da tutte le altre forme di potere è proprio la definizione di autorità deputate a comminare sanzioni, a disporre della coercizione, nelle varie forme che può assumere secondo la legge.

Ed in questo si è evidenziato il tratto di tutta la giornata. Al di là degli encomi per il lavoro svolto, dell’iniezione di fiducia per le prossime elezioni e per le scelte di Veltroni, al di là della rivendicazione orgogliosa di un proprio autonomo “progetto per il paese”, non si è capito in che cosa consiste questo progetto. Nemmeno parzialmente. In parole povere: non ho udito parlare di contenuti, neppure in forma propositiva.

Si è parlato di forme, di metodo: il partito che va da solo, il rifiuto di alleanze larghe, la critica al sistema adottato in precedenza. Ma quali progetti si vogliono avviare, da quali problemi si vuole partire e soprattutto con quali strumenti e con quali idee non si è parlato.

Queste le impressioni di getto, altro non mi sovviene.

Annunci

15 Responses to Assemblea dei fondatori del PD.

  1. stefan cok ha detto:

    Sandro però non hai detto se ti è piaciuto il mio intervento 😀

    Missione compiuta cmq, ho salutato laura!

  2. sandrozagatti ha detto:

    Bellissimo! Soprattutto la parte sugli scoiattoli.

  3. Bibo ha detto:

    Laura1 è intervenuta? e Famulari? Era tra le trasognanti? vedi carademocrazia.splinder.com
    Cik e cok (scusa, mi è scappata!), poi c’è anche ciak, ma non col PD.

  4. sconosciuta ha detto:

    Penso che mai come in questo periodo i politici abiano dato il peggio di sè!
    Io mi vergogno di essere una cittadina Italiana.
    Ma come possiamo permettere tutto questo?

  5. Laura TS ha detto:

    lauretta non ha parlato perchè impegnata nella manovalanza
    qua mica possono tutti parlare
    qualcuno deve anche lavorare
    😀
    😀

  6. sconosciuta ha detto:

    La prima pagina del Messaggero Veneto riporta la candidatura ufficiale con il Pd a sindaco di Udine del magnifico rettore Furio Honsell.

  7. maria ha detto:

    Lo sapevo che era una mossa giocare a dama con Tondo, ed evitare la frequentazione di Odifreddi.
    Consiglio a tutti di andare a vedere la candidatura dei Rionali per Francesca, la mia amica senza peli sulla lingua, unica autentica guastatrice, in questa valle di lacrime. (Blog di Bruno)

  8. sandrozagatti ha detto:

    Cara sconosciuta, non esageriamo. Il PD affronta la campagna elettorale con uno svantaggio enorme rispetto all’avversario. Logico che in questo momento si concentri sugli aspetti positivi eliminando completamente qualsiasi accenno di autocritica. Non è questo il momento per discutere degli errori. D’altronde è anche giusto dire che gli avversari sono ben poca cosa. Siccome di questi tempi la comunicazione politica deve limitarsi a messaggi brevi ed inequivoci ne è uscito questo messaggio univoco: crediamoci e vinceremo.

    Fino al 14 aprile sarà così, ma siccome in tal data non finirà il mondo, prepariamoci per il dopo

  9. sandrozagatti ha detto:

    Honsell? Più che un grosso punto interrogativo non so esprimere.

  10. bruno zvech ha detto:

    Certamente ci sono tante cose da mettere a posto, caro Sandro, ma vorrei non sfuggisse a nessuno che siamo davanti ad un’impresa titanica come quella del voto..non mi pare non si sia parlato di contenuti nell’assemblea di venerdì 8, anzi, ma credo che anche il modo in cui ci si presenta agli elettori sia un contenuto.
    Non è un caso se il maggior problema del governo Prodi derivava dal profilo della coalizione, mentre sugli aspetti programmatici ha fatto cose importanti, le stesse che tu hai più volte richiamato.
    Un abbraccio!

  11. sandrozagatti ha detto:

    Caro Bruno, lo so bene. La mia non vuole essere una critica (non in senso negativo) ma semplicemente una presa d’atto. La comunicazione politica, di questi tempi, esige semplicità e nitore. Pochi messaggi, chiari, inequivoci, senza esitazioni. Il metodo comunicativo prevale sul contenuto politico. Non possiamo sottrarci a questo stato di cose.

    Tuttavia non rinuncio a evidenziare questo deficit propositivo cronico. Il tuo intervento è stato coinvolgente, molto bello e (non sembri piaggeria) molto convincente.

    Altri invece, se mi permetti, lo sono stati meno. Se un politico sale su un palco per lamentare che i salari sono bassi (e c’è chi lo ha fatto), non può limitarsi ad una presa d’atto, dovrebbe anche fornire delle soluzioni. Se si lamenta la carenza di autorità si dovrebbe analizzare il perchè e anche indicare la via per porre rimedio. Altrimenti meglio tacere. Sono capaci tutti di salire su un predellino e dire “la gente non arriva a fine mese!”. Son capace anche io.

    Detto questo il mio vuole essere semplicemente uno stimolo (per quello che vale la mia parola sul mio blog) in vista di quello che ci aspetta. La campagna elettorale andrà fatta, secondo me, puntando sui contenuti.

    Ricambio l’abbraccio e mi scuso se ho risposto in ritardo. Ero in viaggio e sono rientrato adesso.

  12. donatellarighi ha detto:

    Sandro, qui si poltrisce!
    Come faccio a rimanere informata sulle vicende pre-elettorali del PD in Friuli, se tu non tieni aggiornato questo blog?!
    O non sarà che ti hanno infilato in una lista e sei già a fare comizi?

  13. sandrozagatti ha detto:

    AHAHAHAH! Ma nemmeno morto.

    Comunque hai ragione: ho trascurato il blog. Ma sono stato molto impegnato e non ho avuto tempo per aggiornarlo. Questa settimana cerchero’ di essere piu’ vigile. Grazie per la visita, Donatella.

  14. maria ha detto:

    Difesa di Sandro (non richiesta): Sandro è incorruttibile, non firma niente, e non si fa sedurre da sirene politiche.
    Mi sembra un po’ spaesato, questo sì, ma è pronto a riprendere le redini critiche e ci offrirà presto argomenti di riflessione.

  15. sandrozagatti ha detto:

    Cara Maria,
    non sono spaesato (ma anche sì), però molto impegnato. Quel che sento e che leggo mi lascia sempre più perplesso.

    Comunque ringrazio per la descrizione. Tiro dritto e intanto almeno un articolino lo metto. Ma piccolo. Giusto per dire che mentre rischia di riaccendersi il focolaio serbo-kossovaro noi siamo qui a discutere di “voto utile”, di reti mediaset e di quote rose (anzi nemmeno, quelle ormai ci toccano come una cartella esattoriale).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: