Il giudice e Mastella.

gennaio 17, 2008

Non è possibile non commentare le notizie di stampa sull’indagine a carico del ministro Mastella, anche se, come sempre accade, l’immagine fornita dagli articoli non può riflettere correttamente la realtà giudiziaria. Al riguardo ho sentito ripetutamente proporre la seguente dicotomia: o siamo di fronte ad una persecuzione giudiziaria ordita da pubblici ministeri e giudici in malafede, animati da intenti persecutori di ispirazione politica, oppure l’UDEUR, un partito di governo che esprime(va) nientemeno che il ministro guardasigilli, è, di fatto, un’associazione a delinquere. Va da sé che quest’ultima interpretazione chiama in causa tutti i partiti di governo ed il governo stesso, avendo esso fra i suoi sostenitori dei banditi.

Leggi il seguito di questo post »