Beslan

Le festività di Natale sono tradizionalmente dedicate ai bambini. E ci sono immagini che rimangono nella nostra memoria, descrivendo episodi, momenti, impressioni meglio di qualsiasi altra cosa. Al ricordo di ciò che accadde in Ossezia nel settembre del 2004 dedico questa fotografia.

reuters52390350209155922_big3.jpg

Una risposta a Beslan

  1. maria scrive:

    Stavo scrivendo un pezzo sulla distruzione della cittadella di Arg-e-Bam per il terremoto del 26 dic.2003 e i progetti di tutela del mattone crudo… e mi sono fermata.
    Ho scritto altro che si conclude così:

    “A dare il senso di desolazione non è lo spettacolo dei mali fisici e dell’anima, ma l’assoluta mancanza di speranza.
    Non è crollato l’edificio scolastico di Beslan : solo qualche muro resta ancora ostinatamente imbrattato di sangue, i pavimenti ricoperti di vetri e schegge. La devastazione materiale si può in breve tempo rimediare. Ciò che non si può recuperare è la rovinosa caduta dell’ultimo baluardo che ci separava dalla barbarie totale: dover assistere alla violazione dell’infanzia, alla crudeltà gratuita e infame verso inermi e atterriti cuccioli d’uomo. Li abbiamo visti con occhi sbarrati, incapaci di comprendere l’orrore.”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: